Gli rubano la password di Facebook e lanciano la bufala ‘Voglio impiccarmi’

Gli rubano la password di Facebook e lanciano la bufala ‘Voglio impiccarmi’

Gela – Ha iniziato a diffondersi ieri sera in città la ‘bufala’ in merito al fatto che un ragazzino tredicenne si fosse tolto la vita impiccandosi. I Carabinieri del Reparto Territoriale di Gela tramite il Maggiore Valerio Marra hanno immediatamente allertato gli organi di stampa sulla falsità della notizia diffusasi a macchia d’olio tramite il social network Facebook. Anche alcune testate giornalistiche avevano pubblicato il fatto dandolo per accaduto. Fortunatamente il tredicenne sta bene e, riappropriatosi del suo profilo, ha spiegato l’accaduto. Ma i risvolti che apre questa vicenda sono davvero inquietanti. Alcuni compagni di scuola, stando a quanto dichiarato oggi dal ragazzino, si sarebbero infatti introdotti sulla sua pagina Facebook, rubando il telefono al fratello e iniziando a pubblicare la triste notizia della morte del ragazzino. Violazione di privacy, un reato a tutti gli effetti, per il quale non è ancora stata presentata denuncia ma che sicuramente apre sgradevoli commenti sulle compagnie frequentate dal ragazzo vittima di un episodio di cyberbullismo.

Cronaca